GOLEADA BIANCOROSSA

È il Gimigliano che non ti aspetti quello visto ieri al comunale S. Elia, la classifica potrebbe delineare una squadra senza anima, senza una quadra tecnica, invece, i diavoletti biancorossi hanno fatto di tutto per soppiantare una vecchia corazza da comparsa con la più lucida armatura di combattenti del Corace, coriacei per i novanta minuti di gioco e dirompenti su un Prasar costretto spesso dietro alla propria metà campo. Un’altra cosa che non ti aspetti è vedere in tribuna il beniamino della squadra Giuseppe Paonessa, acciaccato da qualche fastidio fisico. Ambrosio ha però la fortuna di avere ampia possibilità di scelta e sceglie di inserire fra l’undici titolare Gigliotti Giacomo, alla seconda presenza stagionale, e di dirottare sul lato sinistro della difesa il giovane Critelli. I padroni di casa partono col piglio giusto, il 4-4-2, con i due esterni di centrocampo, Gigliotti Antonio e Lubello Benito, a fare da propulsori offensivi a sostegno del duo Ciambrone-Le Pera, offre solidità e imprevedibilità. Il primo quarto d’ora il Gimigliano chiude il Prasar nella propria metà campo, giro-palla e corsie laterali sempre nel vivo del gioco a dare la giusta ampiezza. Diverse le buone occasioni per far capitolare il Prasar che riesce però a sfruttare l’unica sortita nella metà campo avversaria per passare in vantaggio, La Rosa calcia da posizione sfavorevole un’insidiosa palla che coglie impreparato Iacopino. Il Gimigliano, si sa, non demorde mai, riprende così l’assedio alzando il proprio baricentro e riguadagnando metri importanti sulla trequarti ospite, tant’è che un’azione corale costringe la difesa al fallo in area su un Le Pera in grande spolvero. Sul dischetto si presenta Lubello che non sbaglia al 25’ pt e ristabilendo la parità. Ciambrone avrebbe l’occasione per portare in vantaggio i  suoi, ma l’arbitro vede un fuorigioco millimetrico. Gigliotti Antonio infiamma continuamente la corsia di destra, mentre Le Pera si alterna con Ciambrone nel fare a sportellate per guadagnare palloni importanti a ridosso dell’area di rigore. Lubello dialoga bene con Gigliotti Luca e offre continuamente dal fondo cross tagliati, ripiegando con gran sacrificio in difesa a sostegno di Critelli. La rete del momentaneo vantaggio  arriva però solo sul finire del primo tempo. Lubello raccoglie un tiro sporco di Scalzo, salta un avversario e piazza all’angolino basso la rete che sa di doccia fredda per gli ospiti. Si va negli spogliatoi per un tè caldo e riprendere fiato dopo un primo tempo giocando a ritmi intensi. L’inizio della ripresa è scoppiettante. Prima gli ospiti pareggiano con Borelli lasciato colpevolmente da solo in area a calciare in rete una corta respinta di Iacopino, segue però poco dopo, la bellissima rete di Ciambrone; azione personale sulla destra di Gigliotti Antonio che smarca l’accorrente Fato, passaggio di prima intenzione per Ciambrone che controlla magistralmente liberandosi di un avversario e buca la rete con un destro secco. Questa la rete che mette in discesa la partita per i biancorossi nettamente superiori al modesto Prasar. Difesa alta, pressing sul portatore di palla e accelerazioni devastanti, questi i dogmi di Ambrosio che portano costantemente il Gimigliano in propensione offensiva. Il poker in attacco offre grande prova di affiatamento, Gigliotti Antonio manda allo sbando un’intera difesa prima di servire Le Pera a limite dell’area, controllo della sfera che manda a vuoto un avversario e pennellata a giro alla Roberto Baggio; carezza ai cuori dei tifosi rimasti col fiato sospeso a seguire una traiettoria sublime che chiosa sotto l’incrocio dei pali per l’esplosione di gioia di tutti i presenti, Le Pera compreso, che scaccia via tutti i fantasmi di una stagione con stile e con una rete memorabile. A sancire il predominio biancorosso è la rete del definitivo 5 a 2, questa volta è Ciambrone a siglare un’altra doppietta, raccogliendo un assist al bacio di Lubello Benito, certamente uomo-partita. Il triplice fischio del direttore di gara giunge come manna dal cielo per gli uomini di Iofalo, il Prasar esce dal campo come un pugile suonato. l’USD Gimigliano non vinceva lontano 4 dicembre 2016. Il lavoro sul campo durante la settimana inizia a dare qualche frutto ed è servito a far smuovere la classifica dei biancorossi prima della sosta di domenica. Se questo è il Gimigliano che bisogna attendere sarà senza dubbio una dolce attesa.

Il tabellino biancorosso:

Gimigliano (4-4-2): Iacopino; Fato, Gigliotti G., Rotella (Costanzo), Critelli (Trapasso D.); Lubello (Argantino), Scalzo (C),  Gigliotti L. (Rizzo),  Gigliotti A.(Romagnino);  Ciambrone, Le Pera A. . A disp: Paonessa F, Le Pera M..  All. Ambrosio.

MARCATORI: La Rosa 10′ pt (P), Lubello rig. 25′ pt, 45′ pt (G), Borelli 2′ st (P), Ciambrone 4′ st, 25′ st (G), Le Pera 10′ st (G).

 

Claro Dioutella

  • Questo sito utilizza cookie. Puoi accettare cliccando
  • Qui
  • Vuoi avere altre informazioni?
  • Clicca qui